Le Termiti in Italia – Identificazione e Trattamento

Le termiti rappresentano una minaccia seria e crescente per le strutture e gli arredi in legno in Italia. Esistono diverse specie di termiti, ognuna con le proprie peculiarità e sfide nella gestione delle infestazioni. Le specie più comuni sono quelle dei generi Kalotermes e Reticulitermes. Identificare accuratamente la specie di termite è fondamentale per combattere questi insetti in modo efficace. La nostra azienda offre un servizio di riconoscimento della specie mediante DNA barcoding. Riconoscere accuratamente la specie significa prevedere la migliore tecnica di lotta da applicare.

Che cosa sono le Termiti

[ torna al menu ]

Le termiti sono insetti sociali, noti per il loro comportamento distruttivo nei confronti del legno e degli altri materiali contenenti cellulosa. Sono comunemente suddivise in due gruppi principali: termiti del legno umido e termiti del legno secco. Tutte le termiti hanno un corpo morbido, di colore chiaro e si dividono in diverse caste, tra cui operai, soldati e riproduttori. Gli operai, che sono ciechi e sterili, sono responsabili della ricerca del cibo e della costruzione del nido. I soldati, anch’essi sterili, proteggono la colonia dai predatori. I riproduttori, infine, sono responsabili della riproduzione e della creazione di nuove colonie.

Termiti del Legno Umido: Reticulitermes

[ torna al menu ]

Le termiti del legno umido sono una delle due categorie principali di termiti, accanto a quelle del legno secco. Queste termiti richiedono un’alta percentuale di umidità per sopravvivere e prosperare, spesso associandosi a problemi di umidità nel legno. Sono particolarmente attratte dal legno in decomposizione o danneggiato dall’acqua; quindi, spesso si riscontrano in contesti quali cantine, sottotetti o aree con problemi di infiltrazioni.
Le termiti del genere Reticulitermes sono tra le più comuni e distruttive in molte parti del mondo. In Italia, le specie più comuni di questo genere sono Reticulitermes lucifugus, Reticulitermes urbis e Reticulitermes flavipes.

  1. Reticulitermes lucifugus: Questa è una delle specie di termiti più comuni in Europa meridionale, e si trova comunemente in Italia. È noto per infestare edifici e altre strutture umane, nonché alberi e legno morto in natura. Sono termiti subterranei, il che significa che costruiscono i loro nidi nel terreno e scavano gallerie sotterranee per cercare cibo.
  2. Reticulitermes urbis: Questa è una specie relativamente nuova, descritta per la prima volta nel 2014. È stata identificata in diverse città italiane, e sembra avere una predilezione per gli ambienti urbani, da cui il nome ‘urbis’. Anch’essa è una specie subterranea.
  3. Reticulitermes flavipes: Anche conosciuta come termite subterranea orientale, questa specie è originaria del Nord America ma è stata introdotta in altre parti del mondo, incluso l’Europa. È noto per causare gravi danni alle strutture umane, così come agli alberi e ad altre fonti di legno. È associata principalmente al legno umido.

Tutte e tre queste specie di termiti possono causare gravi danni alle strutture in legno, ed è importante identificare correttamente la specie presente per implementare le misure di controllo più efficaci. Il servizio di riconoscimento della specie mediante DNA barcoding può essere particolarmente utile in questo senso, poiché la grandezza della popolazione differisce tra le diverse specie e può influenzare l’approccio al trattamento.

Danni Causati

Le termiti del genere Reticulitermes causano danni strutturali significativi nutrendosi di legno danneggiato dall’acqua, come travi, mobili e arredi in genere. Quindi prediligono legno con un elevata presenza di umidità. Le gallerie di fango costruite dalle termiti possono essere un segno visibile di un’infestazione. I danni possono essere estesi e richiedere riparazioni costose se l’infestazione non viene controllata.

Prevenzione

Per prevenire infestazioni di Reticulitermes è importante mantenere bassi livelli di umidità nelle strutture in legno. Riparare tempestivamente eventuali danni causati dall’acqua e assicurarsi che non ci siano accumuli di legno umido vicino alla struttura. È anche importante effettuare regolarmente ispezioni professionali per individuare eventuali segni di infestazione.

Trattamento

Se viene individuata un’infestazione di Reticulitermes, il trattamento può variare a seconda della specie e dell’entità dell’infestazione. Il sistema TERMIGARD, basato sul principio attivo Diflubenzuron, è un’opzione efficace ed ecocompatibile per il controllo professionale delle infestazioni. A differenza delle barriere chimiche tradizionali, il trattamento richiede tempo per diffondere il principio attivo nella colonia, quindi è necessario effettuare controlli regolari per valutare l’efficacia del trattamento.

Termiti del Legno Secco: Kalotermes

[ torna al menu ]

Le termiti del genere Kalotermes, comunemente note come termiti del legno secco, sono una tipologia di termite che può causare danni significativi alle strutture in legno. A differenza delle termiti del legno umido, queste termiti possono sopravvivere in legno con un contenuto di umidità molto basso e non necessitano di contatto con il suolo.

Identificazione

Le termiti Kalotermes sono di colore chiaro, spesso giallo-marrone. Hanno antenne dritte e ali di uguale lunghezza. I segni di un’infestazione di Kalotermes includono accumuli di escrementi a forma di pellet, che spesso assomigliano a pepe macinato. Possono anche lasciare segni visibili sulla superficie del legno, come buchi o crepe.

Danni Causati

Anche se non causano danni così rapidamente come altre specie di termiti, le Kalotermes possono ancora causare danni strutturali significativi nel tempo. Consumano il legno lungo la grana, creando camere e gallerie collegate. Il legno danneggiato da Kalotermes spesso appare cavo e può produrre un suono vuoto.

Prevenzione

La prevenzione delle infestazioni di Kalotermes include il trattamento preventivo del legno con repellenti specifici e la manutenzione regolare delle strutture in legno. È importante ispezionare regolarmente il legno per segni di infestazione, come accumuli di escrementi o legno che suona vuoto.

Trattamento

Il trattamento delle infestazioni di Kalotermes può essere più semplice rispetto ad altre specie di termiti, in quanto non costruiscono colonie sotterranee e sono quindi più facilmente accessibili. Tuttavia, è importante notare che il trattamento efficace richiede l’eliminazione completa della colonia, quindi è consigliabile consultare un professionista. Il nostro servizio di riconoscimento della specie mediante DNA barcoding può aiutare a determinare la specie esatta e il metodo di trattamento più efficace.

Le diverse caste delle Termiti

[ torna al menu ]

Le termiti sono divise in diverse caste, ognuna con compiti e aspetti fisici specifici:

  1. Operai: Questi sono i membri più numerosi della colonia e sono responsabili della maggior parte del lavoro, come cercare cibo, costruire e mantenere il nido, e prendersi cura delle larve. Gli operai di Reticulitermes sono simili in aspetto: sono di colore bianco crema, privi di ali, con corpi morbidi e ciechi. Le Kalotermes non hanno la casta degli operai. La loro colonia è composta principalmente da soldati, riproduttori e larve. Le larve svolgono molte delle funzioni tipicamente svolte dagli operai in altre specie di termiti, come cercare cibo e costruire il nido.
  2. Soldati: Il compito principale dei soldati è proteggere la colonia dai predatori, come formiche e insetti predatori. I soldati di Reticulitermes hanno teste giallo-marrone e mandibole prominenti, mentre quelli di Kalotermes hanno teste di colore più scuro e mandibole più larghe e robuste.
  3. Riproduttori: Questa casta è composta dai re e dalle regine della colonia, responsabili della riproduzione. Nei Reticulitermes, i riproduttori primari sono di colore nero e hanno ali lunghe, mentre i riproduttori secondari, che possono svilupparsi in assenza dei primari, sono più chiari e non hanno ali. Nei Kalotermes, i riproduttori primari sono di colore scuro e alati, mentre i riproduttori secondari sono di colore più chiaro e senza ali.

Le diverse caste di termiti presentano quindi differenze significative sia nel loro aspetto fisico che nei loro compiti all’interno della colonia.

Termiti: le tracce che cerchiamo nel sopralluogo

[ torna al menu ]

I segni visibili di un’infestazione di termiti possono variare a seconda del tipo di termiti in questione, ma in generale possono includere:

  1. Tracce di Polvere di Legno: Piccole pile di polvere di legno o escrementi (chiamati anche feci) vicino a strutture di legno.
  2. Legno Danneggiato: Legno che suona vuoto quando viene bussato, o che presenta segni visibili di danni, come buchi, crepe o gallerie scavate all’interno.
  3. Ali Abbandonate: Le termiti volanti (o alate) perdono le loro ali dopo l’accoppiamento. Trovare ali abbandonate vicino a finestre, porte o altre aperture può essere un segno di un’infestazione.
  4. Tubi di Fango: Le termiti subterranei costruiscono tubi di fango lungo le superfici per proteggersi mentre si muovono tra il suolo e la fonte di cibo. Questi tubi possono essere trovati lungo i muri, le fondamenta o altri oggetti in una struttura.
  5. Presenza Visibile di Termiti: Ovviamente, vedere termiti in giro, specialmente in grandi quantità, è un chiaro segno di infestazione.

È importante notare che l’assenza di segni visibili non esclude necessariamente la presenza di termiti, in quanto possono essere presenti in aree non visibili o accessibili. Per questo motivo, è sempre consigliabile consultare un professionista per un’ispezione accurata e completa.

Disinfestazione con TERMIGARD

Per garantire un trattamento efficace è fondamentale adottare una soluzione efficace. Deve essere anche a bassa aggressività ambientale e economicamente fattibile. Il sistema TERMIGARD rappresenta una risposta ottimale. È un trattamento efficace, completo e definitivo. Si basa su un metodo di controllo delle termiti che offre grandi prestazioni. Non ha restrizioni o dipendenze dal fornitore, essendo un “sistema rilasciato” al professionista senza necessità di un contratto.

Funzionamento di TERMIGARD

Il sistema si basa su un’esca costituita da una base di cellulosa. La sua appetibilità e attrazione per le termiti è straordinaria. È stata dimostrata in studi condotti da laboratori indipendenti riconosciuti e dedicati specificamente alla conservazione del legno. Questo supporto di cellulosa è impregnato uniformemente con il principio attivo Diflubenzuron. È un inibitore della sintesi della chitina (IGR) che, grazie al comportamento delle termiti, viene trasferito a tutta la colonia e la sradica completamente. Le esche sono assai efficaci nel controllo delle termiti.

Effetti del Trattamento

A differenza delle tradizionali barriere chimiche, i risultati non sono immediati. Il trattamento richiede il tempo necessario per diffondere il principio attivo nella colonia. Durante questo processo è opportuno che i professionisti effettuino dei controlli per certificare e valutare il risultato. Il sistema TERMIGARD ha realizzato trattamenti a livello nazionale per oltre un decennio. Il successo è dovuto alla combinazione dell’efficacia del Diflubenzuron con l’esca di cellulosa particolarmente appetibile, unito alla capacità del professionista.

Scelta dell’Esca

L’esca è stata scelta dopo aver confrontato tre tipi di cellulosa più comunemente utilizzati tra gli alimenti delle termiti. I test sono stati condotti in un laboratorio indipendente e certificato.

Cambiamento Climatico e Termiti

[ torna al menu ]

Il cambiamento climatico e il movimento delle merci hanno influito sulla diffusione delle termiti in Italia. In passato, la presenza di termiti era più comune nelle regioni meridionali del paese, dove il clima è più mite. Tuttavia, negli ultimi anni, le colonie di termiti hanno iniziato ad attaccare anche nel nord dell’Italia. Questo cambiamento è preoccupante e richiede una maggiore attenzione alla prevenzione e al trattamento delle infestazioni di termiti in tutto il territorio nazionale.

Conclusioni

[ torna al menu ]

È fondamentale prendere misure per prevenire future infestazioni. Trattare il legno con prodotti repellenti, controllare l’umidità e rimuovere i detriti in legno sono azioni importanti. Il cambiamento climatico e il movimento delle merci hanno reso le termiti più diffuse anche nel nord dell’Italia. Ciò rende fondamentale un’attenzione costante e proattiva alla prevenzione e al trattamento delle infestazioni di termiti. Per maggiori informazioni scopri chi siamo cliccando qui.

FAQ

Quanto tempo ci vuole per eliminare completamente un’infestazione di termiti?

Il tempo necessario per eliminare completamente un’infestazione di termiti dipende da vari fattori, inclusi:

  1. Dimensione dell’Infestazione: Una piccola infestazione locale potrebbe essere eliminata in poche settimane, mentre un’infestazione più estesa che coinvolge una colonia intera potrebbe richiedere diversi mesi.
  2. Tipo di Termiti: Diverse specie di termiti potrebbero richiedere metodi di trattamento differenti e quindi tempi diversi per l’eliminazione completa.
  3. Metodo di Trattamento: Diversi metodi di trattamento hanno tempi di efficacia diversi. Ad esempio, i trattamenti con barriere chimiche o termiticidi possono avere un effetto quasi immediato, mentre i sistemi di esche potrebbero richiedere più tempo per eliminare completamente la colonia.
  4. Accessibilità: La capacità di accedere a tutte le aree infestate può influire sul tempo necessario per eliminare completamente l’infestazione.

In generale, è realistico aspettarsi che il trattamento di un’infestazione di termiti richieda alcuni anni. È importante notare che anche dopo che l’infestazione è stata eliminata, è importante continuare con misure preventive e ispezioni regolari per evitare future infestazioni.

Quali sono i rischi per la salute associati alle infestazioni di termiti?
Le termiti non sono direttamente dannose per la salute umana, in quanto non mordono o non diffondono malattie. Tuttavia, un’infestazione di termiti può causare problemi indiretti per la salute:

  1. Allergie e Asma: Le feci e i frammenti di corpo delle termiti possono diventare componenti della polvere indoor, che può causare o peggiorare problemi allergici e asmatici in alcune persone.
  2. Qualità dell’Aria Interna: Le termiti possono danneggiare strutture in legno e altri materiali da costruzione, che potrebbero portare alla formazione di muffa e ad un aumento dell’umidità indoor, entrambi fattori che possono avere un impatto negativo sulla qualità dell’aria interna.
  3. Stress e Ansia: Scoprire un’infestazione di termiti e dover affrontare i danni causati può essere molto stressante e causare ansia, specialmente se i danni sono gravi.
  4. Danni Strutturali: Anche se non è un rischio per la salute diretto, le termiti possono causare danni strutturali significativi a una casa o ad un edificio, il che può portare a situazioni potenzialmente pericolose, come il crollo di soffitti o pareti.

È importante notare che, mentre le termiti non sono direttamente dannose per gli esseri umani, è comunque importante affrontare prontamente un’infestazione per prevenire danni strutturali e mantenere un ambiente interno sano.

Le termiti sono attive tutto l’anno o solo in alcuni periodi?

Le termiti sono attive tutto l’anno, ma il loro livello di attività può variare a seconda della stagione e del clima. Ad esempio, in alcune regioni, le termiti sono più attive durante i mesi più caldi e umidi, mentre in altre regioni, dove le temperature sono più miti, potrebbero essere attive tutto l’anno.
Inoltre, alcune specie di termiti, come le termiti subterranei, vivono nel suolo e sono meno influenzate dalle variazioni stagionali della temperatura e dell’umidità. Altre specie, come le termiti del legno secco, vivono nel legno e potrebbero essere più influenzate dalle condizioni ambientali.
In generale, è importante essere vigili e prendere misure preventive contro le termiti durante tutto l’anno, indipendentemente dalla stagione.

Qual è il miglior modo per prevenire un’infestazione di termiti?
Il miglior modo per prevenire un’infestazione di termiti include una serie di misure preventive:

  1. Controllo dell’Umidità: Mantenere bassi livelli di umidità all’interno e intorno alla tua casa. Riparare eventuali perdite d’acqua e garantire una buona ventilazione nelle aree umide come cantine e sottotetti.
  2. Rimozione del Legno in Decomposizione: Rimuovere tronchi d’albero, legna da ardere e altri detriti in legno in decomposizione da intorno alla tua casa.
  3. Distanza del Legno dalla Terra: Assicurarsi che non ci sia contatto diretto tra il legno della struttura della tua casa e il terreno. Idealmente, dovrebbe esserci una separazione di almeno 15-20 cm.
  4. Trattamento Preventivo del Legno: Trattare il legno esposto con termiticidi preventivi. Questo può includere il trattamento del legno durante la costruzione o l’applicazione di un termiticida superficiale al legno esposto.
  5. Barriere Fisiche o Chimiche: Installare barriere fisiche o chimiche intorno alla tua casa. Questo potrebbe includere l’uso di reti a maglie fini per impedire l’accesso delle termiti o l’applicazione di termiticidi nel terreno intorno alla fondazione della tua casa.
  6. Ispezioni Regolari: Effettuare ispezioni regolari della tua casa e delle sue immediate vicinanze per individuare eventuali segni di infestazione di termiti. Questo potrebbe includere la ricerca di tracce di termiti, come gallerie di fango o legno danneggiato.

Ricorda, la prevenzione è sempre il metodo di controllo più efficace ed economico.

In quale periodo dell’anno le termiti sono più attive?

Le termiti rimangono attive tutto l’anno, in quanto colonizzano ambienti sotterranei e di casa in cui la temperatura rimane abbastanza stabile tutto l’anno. La maggior parte delle termiti sotterranee però si possono notare facilmente nei mesi primaverili-estivi. l’innalzamento della temperatura le permette di essere maggiormente attive, inoltre in questo periodo sciamano. la sciamatura delle termiti è il momento in cui compaiono i “riproduttori” ovvero esemplari alati che possono fondare nuove colonie.